FIDAS News Aprile 2016

Era il primo pomeriggio del 3 Maggio 2014 quando io e Feliciano Medeot, Presidente dell’ADVS Gorizia, venivano chiamati sul palco dell’Assemblea di Fidas Nazionale ad Agrigento per presentare le rispettive candidature ad ospitare il Congresso Nazionale 2016.

Due candidature, quella isontina e quella leccese, che venivano da lontano e che erano destinate a legare fortemente le nostre due Associazioni.

La candidatura di Gorizia, però, ha “pizzicato” le corde del nostro cuore, portando l’allora Consiglio Direttivo di FIDAS Leccese a fare un passo indietro, anche nel ricordo del carissimo Egidio Bragagnolo, indimenticato presidente di ADVS Gorizia e vicepresidente nazionale della FIDAS, prematuramente proprio in quell’anno.

Ed ora eccoci qui alla vigilia di un fondamentale momento della nostra vita associativa e federativa: il Congresso Nazionale.

Un’occasione importantissima di confronto tra tutte le federate che operano sul territorio nazionale, le quali hanno la possibilità di individuare in modo congiunto le strategie e le iniziative da intraprendere perché l’intero “Sistema Sangue” cerchi di funzionare al meglio.

Questo Congresso darà, poi, l’opportunità a tutta la Federazione di valutare il percorso della donazione del sangue vissuto nel quadriennio avviatosi a conclusione e passato da Abano Terme, Agrigento e Viareggio, nonché il momento di lanciare delle nuove sfide che il prossimo Consiglio Nazionale dovrà fare proprie e portare avanti con forza e tenacia, avvalendosi del sempre più rilevante contributo che può venire dalla componente dei Giovani FIDAS, i quali, negli ultimi 5 anni, sono cresciuti del 27%.

Come accennato poc’anzi, il rinnovo degli organi federativi nazionali, che si svolgerà Sabato 23 Aprile, vede la FIDAS Puglia scendere in campo con tutte le sue forze, presentando delle proprie candidature tanto al Consiglio Nazionale, quanto al Collegio dei Revisori dei Conti e al Collegio dei Probiviri, ritenendo quanto mai giusto che anche la compagine federativa pugliese, forte delle oltre 35.000 donazioni annue, contribuisca allo sviluppo del volontariato del dono su scala nazionale.

Il Congresso di Grado/Gorizia, infine, avrà un sapore molto particolare ed intenso per noi di FIDAS Leccese, visto che il neo eletto Consiglio Direttivo ha deliberato all’unanimità di candidare la nostra Associazione ad ospitare il Congresso Nazionale del 2018.

Un Congresso, quindi, particolarmente sentito anche sulla scia dei ricordi, perché sempre a Grado, questa volta però nel lontano 1993, la nostra Associazione ottenne l’assegnazione di quello che, finora, è stato l’unico Congresso Nazionale da noi ospitato, ovvero quello del 1994.

Segno del destino che, ancora una volta a Grado, FIDAS Leccese venga scelta quale sede congressuale? Noi ci speriamo e ci crediamo……