FIDAS News Gennaio 2021

Vivo ogni secondo come l’ultimo secondo

Credo in poche cose ma ci credo fino in fondo

Amo irresponsabilmente tanto

Che non riesco a smettere, sinceramente

Credo che queste parole di Alessandra Amoroso rappresentino perfettamente quello che è lo spirito con cui abbiamo vissuto il 2020, un anno intenso che ha, letteralmente, stravolto le nostre esistenze.

Un anno che ci ha visti impegnati sul fronte della solidarietà e dell’assistenza ai malati giorno dopo giorno, senza mai fermarci, nonostante l’esplosione della pandemia da Covid19 che, ancora oggi, segna in maniera importante le nostre esistenze.

In un momento terribilmente critico, che possiamo definire ai limiti del surreale, i nostri donatori con coraggio e determinazione hanno accolto gli innumerevoli inviti alla donazione.

In questa fase di emergenza globale molte persone hanno ancora paura di donare il sangue, ma per fortuna è prevalso il buon senso dei nostri donatori, i quali sono tornati a compiere il loro gesto d’amore con ancora più convinzione.

Questa pandemia ha cambiato in modo radicale la nostra vita di tutti giorni, in termini di attività e di relazioni interpersonali, ma ha sconvolto anche il nostro modo di donare, con l’introduzione della prenotazione per evitare gli assembramenti.

Tanti, quindi, sono stati i cambiamenti avvenuti in questo periodo delicatissimo della storia dell’intera umanità, che si rifletteranno anche sul nuovo anno appena iniziato.

Il 2020, però, oltre alle criticità legate alla pandemia, ci ha regalato non una ma ben tre grandi notizie: la nascita delle Sezioni di Cursi, Laterza e Putignano.

È un momento emozionante perché sintomatico di un lavoro silenzioso da parte di tutta la presidenza della nostra Associazione, ma particolarmente apprezzato, tanto da portarci ad essere presenti in ben 4 province pugliesi!

Questo è sicuramente il modo più bello con cui potevamo concludere il 2020.

Insomma, tanto si è fatto in questo anno appena conclusosi e tanto sicuramente si farà nell’anno cominciato da pochissimo, un anno che mi auguro possa essere pieno di soddisfazioni associative per tutti noi, perché “il passato non può essere cambiato. Il futuro è ancora in tuo potere” (Anonimo).

Auguroni di cuore a tutti voi!

 

Il Presidente
Emanuele Gatto