FIDAS News Marzo 2017

Lo scorso 5 Marzo si è svolta l’Assemblea straordinaria della FIDAS Leccese, dalla quale è uscito un nuovo assetto statutario per la nostra Associazione.

Una delle novità introdotte è certamente quella della durata dei mandati di tutti gli organi provinciali e sezionali.

Siamo, infatti, passati dai trienni ai quadrienni, introducendo, inoltre, il limite di tre mandati consecutivi per i presidenti.

La scelta di passare ai quadrienni è stata dettata dalla necessità ed opportunità di adeguare il nostro statuto all’impostazione già adottata a livello regionale e nazionale.

Il limite ai mandati consecutivi dei presidenti, invece, è stata una scelta dettata dalla necessità di garantire il giusto e continuo ricambio nella guida della nostra Associazione, tanto a livello provinciale quanto sezionale.

Questo intervento di revisione ha avuto l’obiettivo di rendere il nostro Statuto sempre più adeguato alle esigenze di un sistema trasfusionale e di un quadro legislativo in continua evoluzione.

Rispetto al 2001, anno del precedente intervento statutario, infatti, tutto il mondo della medicina trasfusionale ha avuto un’incredibile trasformazione, dettata dalle mutate esigenze sociali e non solo.

Ed era quanto mai giusto apportare alcune modifiche anche al nostro Statuto, che ha un valore simbolico ben più forte e più ampio del suo pur importantissimo contenuto normativo.

In quelle norme, infatti, sono racchiusi ed affermati tutti i valori a cui, ogni giorno, dobbiamo ispirare il nostro agire prima come donatori di sangue e poi come dirigenti associativi.

Perché la nostra unica preoccupazione deve essere la tutela dei malati e dei nostri donatori, indipendentemente dal ruolo rivestito e/o dalla “poltrona” occupata.

E allora “ricominciamo dallo Statuto” a cercare l’importanza e la bellezza della nostra opera di sensibilizzazione, recuperando quel senso di unità e di appartenenza che forse si è offuscato negli ultimi tempi.