“Ero una donatrice, poi un giorno ebbi bisogno io”. La testimonianza di Teresa.

“Ciao a tutti. Mi chiamo Teresa e sono una ex consigliera della Fidas Corsano, ma soprattutto sono stata per tanti anni una donatrice del sangue e voglio raccontare la mia testimonianza sulla donazione del sangue.

L’incontro causale con la allora presidente dell’ADOVOS (poi FIDAS) Anna Maria Brogna, ha segnato per me l’inizio di una bella amicizia ma anche e soprattutto l’opportunità di intraprendere una nuova esperienza d’amore e solidarietà. Anna Maria mi propose di entrare a far parte del direttivo e, con l’aiuto di mio marito riuscimmo a coinvolgere anche altri miei parenti ed amici. Rimasi per un bel po’ di anni all’interno della famiglia Fidas ricoprendo ruoli di consigliera e sempre con un unico obiettivo: coltivare e promuovere la donazione del sangue come un atto volontario d’amore e di generosità verso quanti ne hanno bisogno.

Poi un giorno accadde che ad averne bisogno fui proprio io. Dopo aver fatto dei controlli mi fu diagnosticato un male e dopo diversi cicli di chemioterapia l’8 luglio 2016 avrei dovuto affrontare un lungo intervento presso l’Ospedale “Regina Elena” di Roma. Come detto “avrei” si perché l’intervento che dovevo fare fu rimandato proprio per “mancanza di sangue”. Presa sia io che i miei familiari dallo sgomento e dello sconforto, ma armati di coraggio, ci rivolgemmo al nostro presidente Fidas. Nel frattempo anche la nostra regione Puglia era in emergenza, soprattutto nel periodo estivo.

I medici dell’Ospedale romano ci comunicarono che l’intervento era stato spostato al 15 di luglio e ci dissero anche se alcuni nostri parenti, amici o anche conoscenti con lo stesso gruppo sanguigno, potevano donare il proprio sangue  presso lo stesso Ospedale a Roma. Dopo qualche chiamata a parenti e amici del luogo fecero ciò che io ho fatto per tanti anni, donarono il loro sangue.

Il 15 luglio arrivò. Ho affrontato il mio intervento col cuore colmo di gioia e gratitudine per ognuna di quelle persone che con il loro gesto , il loro atto d’amore hanno reso possibile il mio ritorno alla VITA.

Ringrazio il presidente di Fidas Corsano Biagio MAURO per avermi dato l’opportunità di raccontare la mia storia. Mi auguro che possa aprire i cuori soprattutto ai giovani perché possano avvicinare al meraviglioso mondo della donazione del sangue.

Grazie”.

Teresa PONZO  (ex consigliere ed ex donatrice)

300-101   400-101   300-320   300-070   300-206   200-310   300-135   300-208   810-403   400-050   640-916   642-997   300-209   400-201   200-355   352-001   642-999   350-080   MB2-712   400-051   C2150-606   1Z0-434   1Z0-146   C2090-919   C9560-655   642-647   100-101   CQE_Exam   CSSLP