FIDAS PUGLIA

FEDERAZIONE ITALIANA ASSOCIAZIONI
DONATORI DI SANGUE

REGIONE PUGLIA
Largo S.S. Crocifisso, 6 – 73044 Galatone (Le)
Tel/fax 0833.862500
E-Mail fidaspugliaregionale@libero.it

Composizione cariche regionali quadriennio 2020-2023

CONSIGLIO  DIRETTIVO

Gatto Emanuele PRESIDENTE FIDAS Leccese
Mastrolilli Vincenzo VICE PRESIDENTE FIDAS Dauna
Coluccia Giovanni TESORIERE FIDAS ADOVOS Messapica
Aresta Demetrio CONSIGLIERE FIDAS Leccese
Buzzerio Marco CONSIGLIERE CONSIGLIERE
Camporeale Corrado CONSIGLIERE FIDAS FPDS Bari
Franco Angelo CONSIGLIERE FIDAS FPDS Bari
Manni Giuseppe CONSIGLIERE FIDAS FPDS Bari
Mariano Antonio CONSIGLIERE FIDAS Leccese
Mattiuzzo Gianmichele CONSIGLIERE FIDAS Taranto
Tenace Michele CONSIGLIERE FIDAS Dauna

COLLEGIO REVISORI DEI CONTI

Fersini Fabio MEMBRO EFFETTIVO FIDAS ADOVOS Messapica
Giorgino Valter MEMBRO EFFETTIVO FIDAS Leccese
Franzoso Salvatore MEMBRO EFFETTIVO FIDAS Taranto

COLLEGIO PROBIVIRI

Colacicco Gaetano MEMBRO EFFETTIVO FIDAS FPDS Bari
D’Ambrosio Marcello MEMBRO EFFETTIVO FIDAS Leccese
Piscopiello Lucilla MEMBRO EFFETTIVO FIDAS Leccese

Segretaria del Consiglio: Prastaro Alessandra

FPDS-FIDAS

PRESIDENTE CAMPOREALE CORRADO
PIAZZA UMBERTO EX GOCCIA DEL LATTE
70121 BARI
www.federazionepugliesedonatorisangue.it
e-mail: fidas_fpds@yahoo.it
tel/fax 080 5219118
fax 0809909574
cell 346 7406811


FIDAS MESSAPICA

PRESIDENTE COLUCCIA GIOVANNI
VIA SALITA SERINO, 2
73052 PARABITA (LECCE)
e-mail: adovosmessapica@hotmail.it
tel/fax 0833 518180 – cell 335 1814822


FIDAS TARANTO

PRESIDENTE MATTIUZZO GIANMICHELE
CASELLA POSTALE 139
74100 TARANTO
e-mail: dosnifidas.ta@libero.it
tel/fax 099 4713334


FIDAS LECCESE

PRESIDENTE GATTO EMANUELE
LARGO SS. CROCIFISSO, 6
73044 GALATONE (LECCE)
www.fidasleccese.it
e-mail: info@fidasleccese.it
tel/fax 0833 862500


FIDAS DAUNA

PRESIDENTE MICHELE TENACE
VIA PAOLO BORSELLINO, 4
71014 SAN MARCO IN LAMIS (FOGGIA)
e-mail: fidasdauna@libero.it


STATUTO FIDAS Puglia

Approvato in occasione dell’Assemblea straordinaria del 01.05.2016

Art. 1

In ottemperanza a quanto previsto dallo Statuto della FIDAS – Federazione Italiana Associazioni Donatori di Sangue, e nello spirito della normativa nazionale e regionale in materia di volontariato e donazione di sangue ed emocomponenti, è costituita la FIDAS Puglia

Art. 2

Gli scopi della FIDAS Puglia sono:

  1. Sostenere lo sviluppo delle Associazioni autonome di donatori di sangue al fine essenziale di promuovere una maggiore coscienza trasfusionale;
  2. Rappresentare le Aderenti e coordinarne l’attività per la migliore realizzazione delle finalità comuni;
  3. Tutelare gli interessi di Associazioni o gruppo autonomi di donatori di sangue non affiliati ad altre organizzazioni a carattere nazionale, al fine di favorire una comune rappresentatività;
  4. Concorrere al conseguimento dei fini istituzionali del Servizio Sanitario Nazionale, secondo quanto previsto dalle norme di legge vigenti in materia trasfusionale e mediante l’attività di volontariato prestata in modo personale, spontaneo e gratuito dagli iscritti alle Aderenti.

La FIDAS Puglia ha struttura democratica.

Art. 3

Aderiscono alla FIDAS Puglia le Associazioni e Federazioni di donatori di sangue autonome già federate FIDAS .

Le aderenti mantengono i propri statuti e regolamenti.

Possono aderire con parere consultivo le Associazioni autonome di donatori di sangue non federate FIDAS che abbiano gli stessi obiettivi della FIDAS.

Art. 4

La FIDAS Puglia non ha fini di lucro; le cariche federative e le prestazioni delle Aderenti e dei loro Soci non comportano compensi.

Art. 5

Sono Organi della FIDAS Puglia:

  1. L’Assemblea delle Federate;
  2. Il Consiglio Direttivo;
  3. Il Presidente;
  4. Il Collegio dei Revisori dei Conti;
  5. Il Collegio dei Probiviri.

Tutte le cariche federative sono elettive.

Art. 6

La sede legale della FIDAS Puglia si identifica con quella dove ha eletto domicilio il Presidente, salvo diversa indicazione del Consiglio Direttivo.

Art. 7

L’Assemblea è costituita dai delegati delle singole Federate in ragione di uno ogni mille donazioni o frazioni di mille effettuate nell’anno solare precedente a quello in cui ha luogo l’Assemblea stessa.

Ogni delegato potrà avere – oltre la propria – una sola delega di rappresentanza.

Possono far parte dell’Assemblea, con parere consultivo, due rappresentanti per ogni Associazione aderente non federata alla FIDAS nazionale.

Art. 8

L’assemblea ha il compito di:

  1. Approvare lo Statuto, il Regolamento e le relative modifiche;
  2. Eleggere il Consiglio Direttivo, il Collegio dei Revisori dei Conti ed il Collegio di Probiviri;
  3. Discutere ed approvare la Relazione Morale;
  4. Discutere ed approvare il Bilancio Consuntivo e quello Preventivo;
  5. Determinare la quota federativa annuale;
  6. Tracciare le linee problematiche della successiva attività.

L’Assemblea si riunisce una volta l’anno in seduta ordinaria. Essa può riunirsi anche in seduta straordinaria per iniziativa del Consiglio direttivo o su richiesta scritta motivata di almeno un terzo dei delegati. L’assemblea ordinaria tratta solo gli argomenti per i quali è stata convocata.

L’Assemblea, sia ordinaria che straordinaria, è valida in prima convocazione con la presenza di almeno la metà degli aventi diritto al voto; in seconda convocazione, con la presenza di almeno un terzo. Delibera normalmente a maggioranza semplice dei presenti, salvo i casi previsti dagli articoli 18 e 19 dello Statuto.

Art. 9

Il Consiglio direttivo è composto da membri di diritto – i Presidenti delle Federate o loro delegati – e da membri elettivi, da cinque a undici.

Il Consiglio Direttivo dura in carica per 4 anni e ogni membro elettivo può essere eletto per un massimo di 2 (due) mandati consecutivi. Ai fini del computo del numero dei mandati, si considera mandato intero quello superiore ai due anni.

Art. 10

Il Consiglio Direttivo, nella sua prima seduta, elegge nel proprio seno:

  • Il Presidente;
  • Il Vice Presidente;
  • Il Tesoriere.

Inoltre, su proposta del Presidente nomina un Segretario, che può essere scelto anche al di fuori del Consiglio Direttivo; in questo caso, senza diritto di voto.

Il Consiglio Direttivo:

  1. a) Provvede all’esecuzione delle deliberazioni dell’Assemblea;
  2. b) Promuove le iniziative atte a realizzare gli scopi della FIDAS Puglia;
  3. c) ratifica la Relazione Morale ed il Bilancio Consuntivo;
  4. d) Abrogato;
  5. e) Convoca l’Assemblea Ordinaria e Straordinaria e ne stabilisce l’ordine del giorno;
  6. f) Cura l’acquisizione per conto delle Federate dei contributi erogati da Enti Pubblici per disposizione di legge e ne cura l’assegnazione – entro quindici giorni – alle rispettive Federate;
  7. g) Svolge ogni altra attività utile o necessaria alla gestione della Fidas – Puglia.

Il Consiglio Direttivo è validamente costituito con la presenza della maggioranza dei componenti.

Sono valide le deliberazioni adottate con il voto della maggioranza dei presenti; in ogni caso di parità prevale il voto di chi presiede.

Il tesoriere predispone il Bilancio Consuntivo da sottoporre al controllo dei Revisori e all’approvazione del Consiglio Regionale, nonché la bozza di quello preventivo da  sottoporre all’Assemblea.

Il Consiglio Direttivo decade in caso di mancata approvazione della Relazione Morale o del Bilancio Consuntivo da parte dell’Assemblea, nonché allo scadere del mandato o in caso di decadenza anticipata del Consiglio Direttivo Nazionale. In caso di decadenza il Consiglio Regionale che si andrà ad eleggere avrà una durata coincidente  con quella del Consiglio Direttivo Nazionale in carica in quel momento.

Art. 11

Il Presidente ha la legale rappresentanza della FIDAS – Puglia e ne tutela l’osservanza dello Statuto e del Regolamento.

In particolare:

  1. rappresenta la FIDAS – Puglia e ne ha la firma, che può delegare. Può essere eletto per un massimo di due mandati consecutivi, che sono di quattro anni ciascuno. Ai fini del computo del numero di mandati, si considera mandato intero quello superiore ai due anni;
  2. Cura l’esecuzione delle deliberazioni del Consiglio Direttivo;
  3. Convoca e presiede il Consiglio Direttivo, di cui redige l’ordine del giorno;
  4. Iscrive nell’ordine del giorno del Consiglio Direttivo le richieste scritte motivate dei singoli Consiglieri;
  5. E’ tenuto a convocare il Consiglio Direttivo su richiesta scritta motivata di almeno un terzo dei Consiglieri;
  6. Adotta, in caso di necessità, deliberazioni d’urgenza che pone all’ordine del giorno della prima riunione del Consiglio Direttivo per la ratifica;
  7. E’ tenuto a convocare l’Assemblea Straordinaria su richiesta scritta motivata di almeno un terzo dei delegati.
  8. Redige la Relazione Morale da presentare all’Assemblea, una volta ratificata dal Consiglio.
  9. Cessa dalle proprie funzioni allo scadere del mandato o in caso di decadenza anticipata del Consiglio Direttivo Nazionale.

Il Vice-Presidente sostituisce il Presidente in caso di impedimento.

Art. 12

Il Collegio dei Revisori dei Conti  è composto da tre membri effettivi e due supplenti.

Esso elegge al suo interno il Presidente.

I suoi membri hanno mandato quadriennale e possono essere rieletti. La durata del mandato dei Revisori è in ogni caso pari a quella del Consiglio Direttivo di FIDAS Puglia.

I Revisori dei Conti hanno il compito di controllare l’amministrazione della Fidas – Puglia; possono partecipare, con parere consultivo, alle riunioni del Consiglio Direttivo, a cui vengono regolarmente invitati.

Art. 13

Il Collegio dei Probiviri è composto da tre membri effettivi e due supplementi. Esso elegge al suo interno il Presidente.

I suoi membri hanno mandato quadriennale e possono essere rieletti. La durata del mandato dei Probiviri è in ogni caso pari a quella del Consiglio Direttivo di FIDAS Puglia.

Possono ricorrere al Collegio dei Probiviri gli organi della Fidas – Puglia e le Federate; il giudizio emesso dai Probiviri è definitivo.

Art. 14

L’esercizio sociale ha inizio il 1° Gennaio e termina il 31 Dicembre di ogni anno.

Art. 15

Le disponibilità finanziarie della Fidas – Puglia sono costituite da:

  1. A) Quote annuali delle Federate;
  2. B) Contributi di Enti pubblici e privati ed offerte volontarie;
  3. C) Lasciti e donazioni.

Art. 16

Abrogato

Art. 17

Le Federate cessano di far parte della Fidas – Puglia:

  1. a) per scioglimento;
  2. b) per dimissioni;
  3. c) per deliberazione motivata dall’Assemblea, previo parere vincolante dei Probiviri.

Art. 18

Lo scioglimento della Fidas – Puglia è deliberato dall’Assemblea convocata in seduta straordinaria. Questa è valida con la presenza di almeno i tre quarti degli aventi diritto; la deliberazione è valida con l’approvazione di almeno i tre quarti degli aventi diritto al voto.

L’Assemblea, in caso di scioglimento, nomina uno o più liquidatori, determinandone i poteri e fissando le modalità di liquidazione.

Il patrimonio che si rende disponibile è ripartito, soddisfatte tutte le obbligazioni, tra le Federate al momento dello scioglimento, in misura proporzionale alla quota associativa versata da ciascuna nell’anno precedente.

Art. 19

Le modifiche al presente Statuto sono deliberate dall’Assemblea convocata in seduta straordinaria. Questa è valida con la presenza di almeno due terzi dei delegati presenti.

Art. 20

Il presente statuto è integrato da un Regolamento di attuazione.

Art. 21

Per quanto non previsto dal presente Statuto e dal relativo Regolamento, si rimanda allo Statuto della Fidas Nazionale ed al Codice Civile.

NORMA TRANSITORIA

In occasione delle prime elezioni degli Organismi della FIDAS Puglia si mantiene la rappresentanza di un delegato ogni trecento donazioni o frazioni di trecento prevista dall’art. 7 del precedente Statuto; una volta costituiti i nuovi organismi direttivi, entra in vigore quanto previsto dall’art. 7 di questo Statuto.

Modificato dall’Assemblea Straordinaria del 01.05.2016 in Galatone (LE)


ELENCO GIORNALISTI

PREMIO

“UN AMICO PER LA COMUNICAZIONE”

 

2001    Ciccarese Dionisio (Giornalista Antenna Sud)

D’Aprile Fernando (Quotidiano di Lecce)

Pira Francesco (Giornalista, Docente Comunicazioni Sociali

Università Trieste)

2002  –  Montrone Luca (Presidente Telenorba)

2003  –  Nigro Raffaele (Giornalista, Scrittore)

2004  –  Simonetti Nicola ( Giornalista Scientifico La Gazzetta del Mezzogiorno)

2005  –  Delle Donne Giovanni (Giornalista La Gazzetta del Mezzogiorno)

2006  –  Patruno Lino (Direttore La Gazzetta del Mezzogiorno)

2007  –  Caprarica Antonio (Direttore dei Gr Rai Nazionali)

2008  –  Papini Silvia (Dirigente Assessorato Sanità Regione Puglia)

2009  –  Spedicato Luigi (Docente Sociologia Università del Salento)

2010  –  Delgado Gustavo (Giornalista Telenorba)

2011  –  Lasorella Carmen (Direttore Generale Radiotelevisione Rep. Di San Marino)

2012  –  Pizzul Bruno (Giornalista sportivo)

2013  –  Russo Luigi (Giornalista, Sociologo, Presidente CSV Salento)

2014  –  Di Sciascio Eugenio (Rettore Politecnico Bari)

Uricchio Antonio Felice (Rettore Università Bari)

2015  –   Tamburrini Maria Rita (Dirigente Ufficio VIII Ministero della Salute)

2016  –   Campanella Stefano (Giornalista, Scrittore, Direttore Padre Pio TV)

2017  –   Scarpa Stefano (Vincitore Italia’s Got Talent)

2018  –   Polito Vittorio (Giornalista presso il Giornale di Puglia)

2019  –  Aucello Leonardo Pietro (Dirigente Scolastico Liceo Classico Manfredonia)